Skip to content

Manca la grana…

26 luglio 2013
Horst-P-Horst-and-Norman-Jean-Roy

Horst P. Horst’s November 1, 1939 cover of Vogue – Norman Jean Roy for Vanity Fair UK July, 2010

… Non (solo) nel senso di soldi… Da quando ho scoperto il blog di Lilah Ramzi non posso fare a meno di andare a sbirciare almeno una volta al giorno quali nuove-vecchie ispirazioni ha scoperto nella fotografia fashion.

Since I discovered the blog of Lilah Ramzi I cannot help but peek at least once a day what new-old inspirations has found in fashion photography.
Non posso neppure fare a meno di notare che il mio sguardo si sofferma sempre di più sull’immagine nella parte sinistra: quella di X anni fa, quella che non è stata post-prodotta (per forza di cose), quella in cui i colori sono così vintage, patinati… umani! E in b/n, rigorosamente analogico, quella in cui compare un po’ di “rumore”, la grana, appunto.

I must admit my gaze falls more and more on the image on the left side: that one made X years ago, tha one not post-produced (inevitably), in which the colors are so vintage, coated … human! And in b/w, strictly analog, the one in which appears a bit ‘of “noise”, the grain.

Dovima by Richard Avedon, Harper’s Bazaar December 1959 - Anne Hathaway by David Slijper, Harper’s Bazaar UK subscriber cover February 2013

Dovima by Richard Avedon, Harper’s Bazaar December 1959 – Anne Hathaway by David Slijper, Harper’s Bazaar UK subscriber cover February 2013

Non so se sia lo scopo esatto del blog ma per me mettere a confronto copertine e foto di moda di parecchi anni di distanza tra loro mostra che: a) nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma b) la creatività di alcuni fotografi era avanti di secoli c) la Portman è carina, ma ripetto alla Hepburn… (bhe questa forse è un’opinione troppo personale).
Più che commenti, mi vengono domande: ma quanto erano bravi Avedon, Horst, Art Kane, ecc.? Quando esattamente l'”allure” è diventato “faccia da stronza/zoccoletta”? E soprattutto: perchè dal 2000 in poi sembra tutto così dannatamente finto???

Troppo nostalgica? Forse, sarà la vecchiaia. E voi cosa ne pensate? Destra o sinistra?

I do not know if this is the exact purpose of the blog, but for me comparing covers and fashion photos of several years of distance between them shows that: a) nothing is lost, nothing is created, everything is transformed b) creativity of some photographers was ahead of centuries c) Portman was cute, but compared to Hepburn… (well, maybe this is a too personal opinion).
More than comments, questions come: how good were Avedon, Horst, Art Kane, etc..? When exactly the ‘”allure” has become the “face of bitch/slut”? And above all, because from 2000 than on everything seems so damn fake???

Too nostalgic? Perhaps, it must be I’m growing old. And what do you think? Right or left?

Cornwall Beach by Art Kane, Harper’s Bazaar UK 1970 - Arlenis Sosa by Camilla Akrans for T Magazine’s Travel Winter 2009 Issue

Cornwall Beach by Art Kane, Harper’s Bazaar UK 1970 – Arlenis Sosa by Camilla Akrans for T Magazine’s Travel Winter 2009 Issue

Bee (A) by Irving Penn, September 22, 1995 - Lana Del Ray for Interview Magazine by Sean and Seng, February 2012

Bee (A) by Irving Penn, September 22, 1995 – Lana Del Ray for Interview Magazine by Sean and Seng, February 2012

Weeki Wachee Spring by Toni Frissell, 1947 - Sølve Sundsbø, Vogue Nippon May, 2010

Weeki Wachee Spring by Toni Frissell, 1947 – Sølve Sundsbø, Vogue Nippon May, 2010

Audrey Hepburn by Norman Parkinson, 1955 - Natalie Portman by Tim Walker for Miss Dior Cherie, 2013

Audrey Hepburn by Norman Parkinson, 1955 – Natalie Portman by Tim Walker for Miss Dior Cherie, 2013

Yves Saint Laurent in the Pour Homme fragrance campaign by Jeanloup Sieff, 1971 - David Gandy in Dolce and Gabbana Eyewear campaign by Mariano Vivanco, FW 2011

Yves Saint Laurent in the Pour Homme fragrance campaign by Jeanloup Sieff, 1971 – David Gandy in Dolce and Gabbana Eyewear campaign by Mariano Vivanco, FW 2011

Helmut Newton, Yves Saint Laurent, Rue Aubriot, Vogue France, 1975, Paris - Cara Delevingne for YSL Baby Doll Mascara, 2013

Helmut Newton, Yves Saint Laurent, Rue Aubriot, Vogue France, 1975, Paris – Cara Delevingne for YSL Baby Doll Mascara, 2013

Annunci

From → Penso

14 commenti
  1. chaillR permalink

    Immagino interessanti 🙂
    Bentrovata!

  2. Old Bazar, senza dubbio. Soprattutto perché quella “nuova” non sarebbe mai esistita senza la “matrice”.

    • Ma guarda la penso esattamente così anch’io! Anche se a volte il risultato è interessante, più che “in parte nuove” sono “mezze copiate” 😉

  3. Quello che mi piacerebbe sapere è, di tutte queste “citazioni”, quanta parte occupa “l’omaggio a …” e quanta, invece, ne occupa il “sono a corto di idee, non importa, vado ad ispirarmi sulle vecchie copertine …” 🙂

  4. Questo è proprio interessante, mi sembra fosse di Picasso il commento secondo il quale “I mediocri imitano, i geni rubano” !!!
    robert
    PS: Bazar 59, si grazie!

  5. Anche il mio occhio tende ad essere attratto e dunque a prediligere l’immagine di sinistra. Trovo tutte le considerazioni che hai scritto molto vere.
    La grana, il viraggio dei colori, la superficie della pelle, tutto trasmette un certo senso di verità non artificiale o comunque è facile individuare dove si è introdotto l’artificio. Le fotografie degli anni 2000 appaiono finte, eccessivamente artificiose e noiose, così maldestramente ipocrite e banalmente ammiccanti, succubi di un citazionismo di comodo.
    La possiamo considerare come una sorta di involuzione estetica, dove il dettaglio “architettonico” ha preso il sopravvento sull’edificio stesso, facendoci dimenticare perché “costruiamo le case”.

    • Condivido tutto quello che hai scritto, Sandro.
      Si va sempre più verso lo stereotipo, l’omologazione, che di per sè, concettualmente prima che esteticamente, è di cattivo gusto.

  6. Non sono un’esperta, proprio no, ma, da profana, la maggior parte delle foto che preferisco in questo post stanno a sx, anche se devo ammettere che qualcuna a dx mi ha colpita.
    Soprattutto questa Sølve Sundsbø, Vogue Nippon May, 2010
    Non so esattamente cosa ci trovi in particolare, ma non riesco a smettere di farmi rapire…
    Bellissimo blog, comunque^^

    • Alcune in effetti, soprattutto tra quelle sul blog, sono scattate da gnadi fotografi (quelle sulla destra). Quella che indichi in particolare, io la trovo invece “sbrodolata”, molto meno raffinata della sua vicina. Ma sono opinioni e grazie mille!

      • Non so. Forse è proprio la “sbrodolatura” che mi attira così^^ Come, spesso, i difetti sono più interessanti della perfezione..

  7. Il problema più grosso è che stiamo diventando più finti noi. La fotografia segue a ruota, anzi, spesso anticipa i tempi…

    • Anche questa riflessione, purtroppo, è vera… Sembra sia finito il tempo per “scoprire”. Speriamo che sembri solo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: