Skip to content

Pirlascope!

11 aprile 2015

Ogni volta che viene fuori una novità che subito esplode nel mondo virtuale o reale, mi rendo conto di quanto io non sarò mai in grado di creare qualcosa di virale, perchè a me non sarebbe mai venuto in mente di pensare una applicazione che ti permetta di trasmettere il nulla in diretta.

Every time that a news comes out and immediately explodes in the virtual or real world, I realize how much I’ll never be able to create something viral, because I would think of an application that allows you to transmit your anything live (I’m talking about Periscope).

Già il fatto che io non potrei condividere foto o video o qualsiasi contenuto sul mio blog (se non dopo esplicito consenso dell’autore) e che invece la mia immagine possa essere vista dal Wisconsin alla Corea senza che io lo sappia mi pare parecchio “strano” ma, poi, mi mette anche un po’ ansia.
E qui divento più seria. Facebook che mette in primo piano i post che sceglie per me, il bastone per i selfie, Renzi che comunica attraverso Twitter, definire “genio” chiunque abbia un’idea a malapena gradevole, fingersi strenui difensori della democrazia e della giustizia dietro a uno schermo con il nome di “Acca Punto”, pensare che valga la pena scattare una foto solo se su Instagram collezionerebbe tanti like beh… sarò vecchia ma per è il vuoto che avanza. E non venitemi a dire che è la tecnologia che progredisce (io faccio un corso online, potrò mai essere contro la tecnologia?) è il cervello che arretra!

The fact that I could not share photos or video or any content on my blog (just after the explicit consent of the author) and instead my image can be seen from Wisconsin to Korea without me knowing it seems to me quite “strange” and, then, causes a little of anxiety.
And now I become more serious. Facebook that focuses on the post that chooses for me, the stick for selfie, Renzi (the prime minister) which communicates through Twitter, defining “genius” anyone who has an idea hardly pleasant, pretending to be staunch defenders of democracy and justice behind a screen under the nickname of “Acca point”, thinking that it is worth taking a picture only if on Instagram would accumulate many like well… I’ll be old but this is the void that advances. And do not tell me which is a technological upgrade (I do an online course, will I never be against technology?), this is the brain which loses!

Annunci

From → Penso

2 commenti
  1. come darti torto ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: