Vai al contenuto

Proximus

14 febbraio 2019

Locandina_150 copia

Per la seconda mostra personale nella sua carriera artistica, lo scultore Aldo Righetti ha scelto di nuovo la curatrice Anna Mola e la città di Milano. La location è invece inedita e recentemente riaperta: si tratta dello Spazio San Celso, una struttura non più adibita al culto, annessa alla Chiesa di Santa Maria dei Miracoli.

Le opere presenti in questa mostra sono la piena rappresentazione del suo titolo: “Proximus”. Vi sarete accorti che “vicino” è un termine sempre meno usato, sostituito dal più tecnologico “connesso”. Siamo tutti in rete, costantemente aggiornati su ciò che succede in tutto il mondo e a qualcuno conosciuto una volta 20 anni fa. Nessuno vuole stigmatizzare il web, sia chiaro, ma, in questa fittissima rete virtuale, quanto e a chi siamo realmente, profondamente, sinceramente “vicini”?

Partiremo da questo assunto per comprendere i lavori di Aldo; da questo e dal minimalismo che è ormai da tempo la sua cifra stilistica.

I-primi-fili-derba-2 copia

A. Righetti, “I primi fili d’erba”, tecnica mista con inserti materici su Carta, 2018

Siamo di fronte a opere semplici – nel senso più alto del termine. “Forme ri-conoscibili” (il titolo di un quadro-scultura) si compongono e si reinventano su superfici in carta, legno o resina, composte da tante piccole figure geometriche materiche: i “getti”, come li chiama l’autore. Accanto a queste, ci saranno anche dei pensieri scritti a mano e delle fotografie che hanno accompagnato e ispirato il lavoro dell’autore.

I soggetti scelti per questa esposizione partono da elementi puri e ancestrali come i fili d’erba per arrivare alla rappresentazione di astrazioni mentali, come “Elevazione”.

La scultura modulare presente sulla locandina: “Christus”, è stata scelta perché rappresenta un nuovo passaggio nella ricerca artistica e personale di Aldo. È infatti la prima opera in cui compaiono delle parole. Pochissime ma ci danno una chiave lettura: una figura Christi ritornata sulla Terra, ma solo per essere di nuovo brutalizzata, fino quasi a scomparire nel sostrato. E quel “tu” così diretto non può lasciare indifferenti.

Mostra: Proximus
Autore: Aldo Righetti
Curatela: Anna Mola
Luogo: Spazio San Celso, corso Italia 39, Milano (Metro: Duomo)
Inaugurazione: sabato 23 febbraio ore 15:00
La mostra sarà poi visitabile nei giorni 24-25-26-27 febbraio dalle 15:00 alle 18:00
Per info: annamolaphoto@gmail.com
Durante l’esposizione ci sarà anche un’installazione interattiva. I visitatori saranno invitati a scattarsi una foto davanti a una particolare opera e a pubblicare la foto sulla pagina Facebook dell’evento.
Si ringrazia per la disponibilità e il supporto l’associazione lartquotidien.

Elevazione Tav1 - Tav2 Tecnica mista con inserti materici su legno 60 x 40 x 5 Anno 2016 copia

A. Righetti, “Elevazione”, tecnica mista con inserti materici su Legno, 2016

 

Annunci

From → Penso

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. Proximus: la mia esperienza in mostra | Anna Mola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: